search instagram arrow-down

il vento, la ricerca dei perchè

Magica natura

Soffi di poesia

► «Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l’anima» (Alda Merini). ◄

► «Il vento, senti come corre per il mare, per il cielo. Vuol portarmi via.» (Pablo Neruda).◄

Archivi

Tag

Anima boschi fiumi e laghi fotografia letture Mare montagna paesi e città Persone pioggia pittura poesia

Commenti recenti

cavaliereerrante su Se….
poldo12 su Il suo profumo
cuoreruotante su Donne vere
ciliegina su Preghiera di Natale
Emozioni su Fiabe
André su Migranti
Emozioni su Lui c’è
juanmiguelesteban su Mondo che accade
le hérisson su Mondo che accade
juanmiguelesteban su Cape Cod
JPK su Orgoglio di donna
juanmiguelesteban su Orgoglio di donna
silvia su Orgoglio di donna
silvia su Orgoglio di donna
macalder02 su L’invenzione

Statistiche del Blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 331 follower

L'autore

Traduci

Una donna in bici osserva la città…. è un’immagine rilassante, ma un evento oggi sempre più raro. Fateci caso. Frequentiamo la città, e non la conosciamo. Percorriamo le strade senza guardarci intorno, con gli occhi incollati al cellulare, o la mente irretita nel traffico. In ogni vicolo, in ogni piazza c’è un’umanità nascosta che ci sfugge. Gioie, amori, attimi strappati a una modernità frenetica ed invadente.

Su una piazza due giovani improvvisano una danza. Si muovono leggeri, felici di sentirsi soli tra la gente. Al diavolo timidezza e convenzioni, hanno voglia di essere se stessi. Sono un vento di libertà, e per noi una gioia che ci esplode dentro….(foto di Maurizio Targhetta)

Ad un angolo di strada due vecchietti si tengono per mano. Sono vite al tramonto, ma fortemente unite. Sui loro corpi c’è il segno del tempo, nei loro gesti la tenerezza del cuore. Sono un vero miracolo in questa società così vuota e confusa. Un’emozione vera….(foto di Maurizio Targhetta)

Sul molo della laguna una donna osserva i gondolieri. La frenesia moderna cede il passo a un fascino antico. E’ una magia straordinaria. Gli occhi entrano in sintonia col cuore. Il tempo si ferma e libera i sogni. …(foto di Maurizio Targhetta)

Dall’indifferenza all’emozione, un percorso che richiede occhi attenti e voglia di cambiare. Ma ne val la pena, perché scoprire la città è un po’ tornare al centro di noi stessi.
(la foto di copertina è di Maurizio Targhetta)

 

 

 

 

 

Lascia un commento
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: