search instagram arrow-down

il vento, la ricerca dei perchè

Magica natura

Soffi di poesia

► «Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l’anima» (Alda Merini). ◄

► «Il vento, senti come corre per il mare, per il cielo. Vuol portarmi via.» (Pablo Neruda).◄

Archivi

Tag

Anima boschi fiumi e laghi fotografia letture Mare montagna paesi e città Persone pioggia pittura poesia

Commenti recenti

cavaliereerrante su Se….
poldo12 su Il suo profumo
cuoreruotante su Donne vere
ciliegina su Preghiera di Natale
Emozioni su Fiabe
André su Migranti
Emozioni su Lui c’è
juanmiguelesteban su Mondo che accade
le hérisson su Mondo che accade
juanmiguelesteban su Cape Cod
JPK su Orgoglio di donna
juanmiguelesteban su Orgoglio di donna
silvia su Orgoglio di donna
silvia su Orgoglio di donna
macalder02 su L’invenzione

Statistiche del Blog

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 332 follower

L'autore

Traduci

Quando arrivi qui la prima cosa che ti colpisce è lo splendido azzurro del mare. E poi la lunga spiaggia, le colline intorno e il Capo S. Alessio, con il castello antico ed un profilo che sembra disegnato da un artista.

Sabbia a perdita d’occhio, la Calabria sullo sfondo e attimi di vita familiare in un giorno di fine primavera….(foto di Il vento sulla pelle)

Il Capo visto dalla spiaggia di S.Alessio…. (foto di Il vento sulla pelle)

Il castello saraceno del XII secolo posto sulla sommità del Capo…. (foto di Fabio Luchino)

S. Teresa di Riva, 9 mila abitanti in provincia di Messina, bandiera blu 2017 della Foundation for Environmental Education per la qualità della spiaggia e del mare, è un luogo tranquillo, pulito, dove tutto profuma di salsedine.
Qui le stagioni cambiano gli scenari quotidiani.
In estate il sole brucia e il mare è fresco e limpido. Il litorale si anima di voci e di giochi allegri e senza eccessi.
In autunno, e più ancora in inverno, la spiaggia si spopola, il vento soffia in ogni direzione e sulla sabbia restano solo i gabbiani e le barche in attesa di riprendere il mare.
Ciò che non cambia è il rincorrersi delle emozioni.
Te le ritrovi accanto in tutte le stagioni, col caldo e col freddo, di giorno e di notte. Nelle luci delle notti estive e nei burrascosi mattini invernali, sul lungomare con i suoi punti d’arte e nel sole all’alba sulla Calabria che sta difronte.
Momenti d’arte e di natura, bellezza che ti entra dentro.
Questo è un posto così….che sa di mare.

Le luci di una sera estiva e la burrasca di un mattino invernale….(foto dal web)

Un tratto di lungomare e Galassiopea, opera dello scultore locale Nino Ucchino….(foto di Il vento sulla pelle)

L’alba di un mattino estivo vista dal lungomare e Boccavento, altra opera di Nino Ucchino….(foto dal sito Facebook del Comune)

(In copertina: foto di Il vento sulla pelle)

Lascia un commento
Your email address will not be published. Required fields are marked *

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: